La storia di Giulietta e Romeo nasce e si svolge in Friuli. I suoi protagonisti (Lucina e Luigi) appartengono al potente casato dei Savorgnan. Il 26 febbraio 1511, nel palazzo di famiglia a Udine, durante una festa di carnevale, Lucina, quindicenne, fa il suo debutto nella vita sociale e lo fa cantando, suonando e ballando in un modo che incanta il capitano di cavalleria Luigi Da Porto, di stanza a Cividale del Friuli.

Fra i due scocca una grande scintilla d'amore. Ma un crudele destino vuole che, alcuni mesi più tardi, Luigi resti gravemente ferito in una battaglia presso il Natisone, a Manzano. Sembra tutto perduto, sopratutto quando, alcuni anni dopo, Lucina sarà indotta, per ragioni di pace politica, a sposare Francesco Savorgnan. Ma Luigi non dispera mai. Scrive la Novella "Giulietta e Romeo" ambientando la vicenda a Verona con una finzione letteraria creata apposta per coprirne l'origine autobiografica che è stata dimostrata dalle ricerche di Cecil Clough, studioso inglese di fama internazionale.

Esse sono state completate e pubblicate da Albino Comelli e Francesca Tesei con il libro "Giulietta e Romeo: l'origine friulana del mito", Maremmi ed. Firenze. Alla fine del 1500, la Novella giunge nella mani di William Shakespeare che la traspone in un dramma teatrale di valore e risonanza mondiale.